Una nuova giornata sta per iniziare e il libro delle storie è pronto come sempre. Le pagine si aprono, come ante di un armadio e i personaggi prendono vita una volta dopo l'altra: anche se finiscono sempre allo stesso modo, sono così emozionanti!
Ma ecco che accade qualcosa di misterioso. All'improvviso il libro smette di funzionare, le storie si mescolano tra loro. E così, il Lupo e la Principessa si trovano per caso nella stessa pagina: sarà un incontro davvero inaspettato.

“Una bellissima catastrofe” nasce così, dal desiderio di confrontarci con il tema del destino. E' già scritto oppure possiamo dire la nostra?
I personaggi delle storie sembrano incastrati tra le pagine, incapaci di prendere decisioni, obbligati a quel che dicono le parole, senza alcuna via di scampo. Si muovono nella storia come pedine di un grande gioco dell'oca e chi li governa pare avere in mano il loro destino...
E se non fosse così? Se a un certo punto qualcuno decidesse di ribellarsi al “C'era una volta” e al “E vissero felici e contenti”?

Il libro delle storie si trasforma e per magia diventa torre del castello, bosco incantato, porta aperta sul mondo delle favole, su quel dietro della pagina che abbiamo paura di scoprire.
Ma con un po' di coraggio è possibile scrivere un'altra storia, con nuove parole: ora la pagina bianca non fa più paura e si offre ai nostri occhi come un mare di carta pulita.

E se all’inizio tutto questo può sembrare una catastrofe, poi diventerà una catastrofe… bellissima!

Vedi tutte le date dello spettacolo.

Una nuova giornata sta per iniziare e il libro delle storie è pronto come sempre. Le pagine si aprono, come ante di un armadio e i personaggi prendono vita una volta dopo l'altra: anche se finiscono sempre allo stesso modo, sono così emozionanti!
Ma ecco che accade qualcosa di misterioso. All'improvviso il libro smette di funzionare, le storie si mescolano tra loro. E così, il Lupo e la Principessa si trovano per caso nella stessa pagina: sarà un incontro davvero inaspettato.

“Una bellissima catastrofe” nasce così, dal desiderio di confrontarci con il tema del destino. E' già scritto oppure possiamo dire la nostra?
I personaggi delle storie sembrano incastrati tra le pagine, incapaci di prendere decisioni, obbligati a quel che dicono le parole, senza alcuna via di scampo. Si muovono nella storia come pedine di un grande gioco dell'oca e chi li governa pare avere in mano il loro destino...
E se non fosse così? Se a un certo punto qualcuno decidesse di ribellarsi al “C'era una volta” e al “E vissero felici e contenti”?

Il libro delle storie si trasforma e per magia diventa torre del castello, bosco incantato, porta aperta sul mondo delle favole, su quel dietro della pagina che abbiamo paura di scoprire.
Ma con un po' di coraggio è possibile scrivere un'altra storia, con nuove parole: ora la pagina bianca non fa più paura e si offre ai nostri occhi come un mare di carta pulita.

E se all’inizio tutto questo può sembrare una catastrofe, poi diventerà una catastrofe… bellissima!

Vedi tutte le date dello spettacolo.

Informazioni

Genere: teatro d’attore – per tutti dai 5 anni
Lingua: italiano
Durata: 60 minuti
Parole e regia: Luca Chieregato
Con: Umberto Banti, Viviana Gysin, Cinzia Morandi
Scene e costumi: Vittoria Papaleo, Simona Polloni Ferrari, Maria Barbara de Marco

Dimensioni minime palco (P/L/H): 6.50 x 8.00 x 3,5 metri