Antonio Catalano / Casa degli Alfieri-Universi sensibili, Italia

Micro-racconti, piccole azioni, movimenti delicati, sussurrati, senza parole.
Storie scandite da particolari orologi che parlano del tempo che passa e del tempo che sta.

Una semplice scenografia, un “mondo fragile” fatto di case realizzate con materiali naturali (rami, foglie, terra, semi, fiocchi di neve...), piccole luci e orologi che scandiscono un tempo poetico senza durata, fatto di movimenti teneri, silenziosi, talvolta clowneschi.

Lo spettacolo affronta in modo poetico il tema della meraviglia, della capacità di osservare il mondo e di lasciarsi emozionare.

Lo spettacolo fa parte di una trilogia di spettacoli e laboratori di Antonio Catalano incentrati sulla poetica della “Fragilità”, rivolti a bambini dalla prima infanzia alle scuole primarie, o a un pubblico di famiglie.

Antonio Catalano / Casa degli Alfieri-Universi sensibili, Italia

Micro-racconti, piccole azioni, movimenti delicati, sussurrati, senza parole.
Storie scandite da particolari orologi che parlano del tempo che passa e del tempo che sta.

Una semplice scenografia, un “mondo fragile” fatto di case realizzate con materiali naturali (rami, foglie, terra, semi, fiocchi di neve...), piccole luci e orologi che scandiscono un tempo poetico senza durata, fatto di movimenti teneri, silenziosi, talvolta clowneschi.

Lo spettacolo affronta in modo poetico il tema della meraviglia, della capacità di osservare il mondo e di lasciarsi emozionare.

Lo spettacolo fa parte di una trilogia di spettacoli e laboratori di Antonio Catalano incentrati sulla poetica della “Fragilità”, rivolti a bambini dalla prima infanzia alle scuole primarie, o a un pubblico di famiglie.

Informazioni

Data e orario: sabato 21 maggio - ore 17.00
Luogo: il Cortile - Lugano-Viganello
Genere: teatro d'attore
Età: dai 2 ai 7 anni
Durata: 45'

Di e con: Antonio Catalano